Le 6 migliori lezioni di SEO Mythsbusting di Google

Google Webmasters SEO MythBusting è alla sua seconda stagione su Youtube, puoi guardarlo qui. Ispirandosi allo show di successo del canale History con un titolo simile, il SEO Mythbusters di Google stabilisce il record di argomenti scottanti e pettegolezzi nel panorama del marketing digitale.  

Per darti un'idea di quali episodi possono esserti utili, ecco un'analisi degli episodi della stagione 2 di SEO Mythbusters con un breve riassunto dei principali suggerimenti e rivelazioni di ogni episodio

SEO Mythbusting: Google & Bing 

L'episodio 1 della stagione ha riunito i due motori di ricerca che non vi aspettereste mai di trovare nella stessa stanza con Sandhya Guntreddy di Microsoft che parla con Martin Splitt, il presentatore di Google Advocate e della serie, per discutere i loro problemi comuni e le domande dei clienti dei motori di ricerca.

Grande rivelazione: Google e Bing non sono ostili l'uno all'altro, ma spesso lavorano insieme per migliorare l'esperienza online. Bing ha uno strumento di crawl chiamato Crawl Control che permette all'utente di indicare i tempi migliori per Bingbot per eseguire il crawl del proprio sito. 

Miglior consiglio: Per Google e Bing, i backlink sono un importante fattore di ranking, ma sono solo uno delle centinaia, quindi non concentrarti solo sui backlink, e certamente non comprarli o gli URL di spam.

Migliore citazione: “Soprattutto i backlink sono un punto giusto dei miti, se ho un sacco di backlink probabilmente mi classificherò più in alto. Questo è un mito, sì, è uno dei segnali, ma non è l'unico segnale.”

SEO Mythbusting: Crawl Budget 

Episodio 2 ha visto Martin incontrarsi con Alexis Sanders di Merkle per discutere di tutto ciò che i Googlebot fanno con particolare attenzione alla velocità di scansione, alla frequenza e alle priorità.

Grande rivelazione: Google limita la frequenza di crawls che i Googlebot fanno sui siti. 

Questo si chiama Crawl Budget. Una delle ragioni principali per cui Google lo fa è per evitare che i Googlebot facciano il crash dei server su cui sono ospitati i siti degli utenti.

I Googlebot cercano siti web che si occupano di attualità con maggiore frequenza, come i siti di notizie, per fare in modo che Google riceva le informazioni più aggiornate sulle pagine per le richieste di informazioni relative all'attualità.

Nonostante sia un termine interessante e molto discusso, Crawl Budget è solo una preoccupazione reale per i grandi siti web con oltre un milione di pagine. Chiunque abbia problemi con i contenuti che vengono indicizzati troppo lentamente dovrebbe prima guardare ad aree più fondamentali come la qualità dei contenuti e le configurazioni dei server del sito.

Miglior consiglio: Se Google rileva che i contenuti vengono aggiornati meno frequentemente sul tuo sito web, la scansione è meno frequente. Se si desidera che la scansione sia più frequente, è necessario pubblicare più spesso contenuti aggiornati e assicurarsi di avere le date e le informazioni aggiornate dell'ultima modifica della mappa del sito. Avere la pagina scansionata più spesso è utile solo se si dispone di nuovi contenuti da indicizzare. Se hai problemi con troppe pagine che esauriscono il tuo budget di crawl, cerca di trovare il modo di consolidare le pagine ed evitare di duplicare i contenuti. 

Migliore citazione: “Se sono molto simili tra loro, ha senso che esistano? Questa è la mia prima domanda, si può estendere il contenuto, per esempio se ci sono variazioni di prodotto, forse basta descriverle all'interno di una tabella con una pagina, piuttosto che avere 10 pagine per tutte le variazioni.” 

SEO Mythbusting: Velocità della pagina

Episodio 3 ha presentato l'esperto di marketing digitale Eric Enge che ha discusso il concetto e l'importanza della velocità della pagina con l'ospite dai capelli rosa.

Grande rivelazione: Google non sta pensando alla velocità della pagina solo in termini di esperienza desktop degli utenti, ma vuole che anche gli utenti su smartphone in campagna con una scarsa connessione siano in grado di accedere al tuo sito.  

Miglior consiglio: Le immagini sono un punto focale importante, il ridimensionamento delle immagini aiuta. Gli utenti interessati a migliorare la velocità della loro pagina dovrebbero anche consultare Lazy Loading. Lo strumento di sviluppo web di Google Lighthouse è un altro strumento utile per controllare la velocità della pagina, che si limita a controllare la velocità di un sito di utenti sul dispositivo che stanno utilizzando. Non mostra agli utenti quale sia la velocità per gli altri utenti su altri dispositivi.

Migliore citazione: “Il 53% delle sessioni viene abbandonato se ci vogliono più di 3 secondi per caricare la pagina...15,3 secondi è il tempo medio di caricamento”

SEO Mythbusting: Canonicalizzazione

Episodio 4 ha visto Matt tuffarsi nella canonicizzazione con la consulente tecnica SEO Rachel Costello, prendendosi il tempo per sfatare alcuni miti di lunga data e fornire un po' più di chiarezza sui contenuti duplicati.

Grande rivelazione: Quando si ordinano più URL con lo stesso contenuto, Google sceglie una sola pagina per la lettura dei canonici. Questa non è necessariamente la pagina che l'utente vuole. Questo perché i canonici non sono l'unico segnale che Google utilizza per identificare i contenuti duplicati. I canonici non amano semplicemente i reindirizzamenti, ma sono uno dei tanti segnali che Google utilizza. Se hai contenuti duplicati, hai bisogno dei canonici, ma non aspettarti che Google segua sempre quello che dicono.

Miglior consiglio: Le pagine con contenuti unici, ma che presentano anche troppi contenuti duplicati di altre pagine, possono essere categorizzate come contenuti duplicati, indipendentemente dal contenuto originale, se hanno troppi contenuti duplicati.

Migliore citazione:“Non vuoi essere in una posizione nella quale Google (o i Googlebot) devono scegliere per te ”

SEO Mythbusting: Migrazioni del sito 

Episodio 5 Il consulente di marketing digitale Glenn Gave ha fornito e discusso i movimenti del sito, le migrazioni di URL e i cambiamenti di nome di dominio. 

Grande rivelazione: Il passaggio a un nuovo dominio che in precedenza era di proprietà di un altro utente non riporterà molte classifiche positive da parte del precedente proprietario, ma può causare grossi problemi se il precedente proprietario del dominio lo usava per attività losche come lo spamming.

Miglior consiglio: Assicurati di avere la console di monitoraggio e di ricerca impostata correttamente prima di spostare il tuo sito. Oltre a reindirizzare le pagine, puoi velocizzare le cose e aiutare a prevenire i problemi con Google cambiando gli strumenti di indirizzo per informare Google che il tuo sito si sta spostando verso un nuovo indirizzo.

Migliore citazione”Qualunque cosa tu stia facendo, falla passo dopo passo”

SEO Mythbusters: Più contenuto è meglio?

Episodio 6 trattava del re di tutti i temi SEO: il contenuto.  L'host ha incontrato il direttore SEO, Lilv Ray ha posto la domanda: quanti contenuti dovrebbero produrre i proprietari del sito?

Grande rivelazione: Molti credono che il successo con i contenuti sia tutta una questione di quantità, ma non è così. Si tratta di qualità e di fornire qualcosa di utile all'utente. Avere un blog che tratta di eventi attuali e di argomenti relativi al tuo settore aiuterà il giusto tipo di cercatori a trovare il tuo sito, ma la parola chiave è correlata. Produrre un sacco di contenuti non correlati senza le parole chiave giuste non aiuterà un'azienda ad essere trovata da più clienti. 

Miglior consiglio: Se il tuo sito web sta cercando di posizionarsi per le stesse parole chiave ogni anno, non ricreare ogni anno nuove pagine per quel termine, basta aggiornare il contenuto delle pagine esistenti in modo che corrisponda all'anno e assicurarsi che le pagine siano aggiornate o più visibili dopo averle aggiornate.  

Migliore citazione“avere un blog che parla di aggiornamenti del settore o di cose rilevanti per quell'azienda vale la pena, ma forse non necessariamente produrre contenuti per il gusto di produrre contenuti”.  

Ci auguriamo che ti piaccia guardare il SEO Mythbusing di Google 

Per saperne di più sull'applicazione di marketing online rankingCoach

Ecco altri articoli per saperne di più sul Marketing Digitale

I consigli di marketing digitale del mese di RankingCoach 

I 6 elementi chiave di una buona strategia SEO

Qual è il valore del marketing digitale dei blog?

Ottieni il successo online

Con l’App di Marketing Digitale per le piccole e medie imprese

SCOPRI DI PIÙ
Coupon: 75 € Buono di benvenuto
Coupon: 75 € Buono di benvenuto
Blog upsell - directories

22 Sep, 2020